I modelli di CV
Il CV combinato

Il CV combiné : Come scrivere un CV combinato?

Il CV combinato è un ibrido tra il CV funzionale e il CV cronologico. Si tratta di un mix dei due, che permette di mettere in risalto le competenze acquisite durante ogni esperienza lavorativa, senza sacrificare la cronologia degli eventi. Cosa può mixare un CV? E come scrivere un CV combinato?

Il CV combinato? Di cosa si tratta esattamente?

Come abbiamo spiegato poco fa, il CV combinato è un ibrido tra il CV funzionale e il CV cronologico. Sottolinea l'apporto di competenze di ogni esperienza professionale, pur conservando l'aspetto cronologico del curriculum più classico. Attenzione! Alcuni recruiter chiedono di ricevere un CV cronologico, quindi fate attenzione quando leggete l'offerta di lavoro prima di iniziare a scrivere un CV combinato.

Laptop

Questo tipo di CV offre i vantaggi di un CV cronologico e di un CV funzionale allo stesso tempo: mette in evidenza le competenze acquisite durante le esperienze professionali, indicando chiaramente le date di lavoro per ogni azienda che si desidera citare. Quindi, è da preferire se si ha un percorso di carriera atipico, disarticolato o diversificato, in quanto spiega chiaramente ogni tua acquisizione professionale. Può essere interessante anche se hai dei "buchi" nella tua carriera professionale, cioè se non hai lavorato per un certo periodo di tempo.

Il CV combinato: qual è il metodo giusto per scrivere un CV combinato?

Come scrivere un CV professionale? Quali rubriche devono apparirvi?

Dovrete utilizzare le stesse voci del CV cronologico o del CV funzionale:

  • La sezione "Obiettivo": serve per presentarsi brevemente e per mostrare una buona comprensione delle diverse problematiche della posizione. Non esitare a consultare la nostra pagina dedicata. « Obiettivo ».

  • La sezione "Formazione": introduce ogni elemento del vostro percorso scolastico ed educativo. In questa sezione è necessario fornire informazioni dettagliate sui vari diplomi e certificati ottenuti, nonché sugli eventuali preparativi per esami o concorsi sostenuti, specificando le date, gli istituti e gli eventuali titoli ottenuti. Questa sezione è particolarmente importante se hai poca esperienza professionale (meno di 10 anni). Non esitare a consultare la nostra pagina dedicata alla sezione « Formazione ».

  • La sezione "Esperienze professionali": consiste nell'elencare le varie posizioni che hai ricoperto, per ordine tematico e cronologico: in quali aziende, secondo quali problematiche e con quali obiettivi e successi. Potete così privilegiare di uno stile del CV che ti permetterà di concentrarti sulle tue esperienze, o di mettere l’accento su alcune in particolare. Poiché non hai vincoli, come nel caso di un CV cronologico, puoi selezionare le tue esperienze professionali e concentrarti solo su quelle che rispondono a una problemetica della posizione per la quale ti stai candidando. Tuttavia, sarà comunque necessario indicare le date precise per ogni esperienza menzionata. Non dimenticare di compilare le tue referenze, o di inserirle in un piccolo inserto in fondo al tuo CV. Non esitare a consultare la nostra pagina dedicata alla rubrica « Esperienza professionale ».

  • La sezione "Competenze": molto importante in un curriculum professionale, la sezione "Competenze" utilizza diverse parole chiave per descrivere le tue capacità professionali e personali, cioè il tuo know-how (capacità di calcolo, padronanza di una suite di software, ecc.) e le vostre capacità interpersonali (risoluzione dei conflitti, capacità manageriali, ecc.). Non esitare a consultare la nostra pagina dedicata alla sezione « Competenze ».